I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Rockexperience. Ulteriori informazioni Ok

Leila Meroi

lailajpgHo mosso i primi passi sulle Alpi Giulie, le montagne di casa, dove tra rocce e boschi millenari ho trascorso l'infanzia in un genuino "stato brado", divisa tra compiti, pianoforte e un indomabile amore per la natura.

Cime severe le Giulie, orlate dal verde di una foresta millenaria, al tempo stesso ponte e confine tra popoli e culture.

Il mio sogno era diventare un'esploratrice, galvanizzata com'ero dai racconti di quegli eroici viaggiatori che avevano fatto della loro libertà uno stile di vita e un autentico mestiere.

Mi piaceva vagabondare, anche senza meta, esplorando spazi, emozioni o semplicemente mettendomi alla prova.

Laureata in neuroscienze, per anni mi sono poi dedicata alla ricerca scientifica in Himalaya, scovando i lavori più disparati pur di pagarmi le spese e poter applicare sul campo i miei studi sull'edema cerebrale d'alta quota.

E' così che ho avuto modo di conoscere l'Asia, facendo del Nepal la mia seconda casa e radicando sempre più il mio legame con la terra, in un muto e rispettoso ritorno all'essenziale. Amavo la vita semplice "da campo base" e riacclimatarmi alla bassa quota era un'operazione ad ogni rientro sempre più difficile.

Col tempo, la necessità di mettere da parte le spedizioni per dedicarmi a un lavoro più stabile, aiutando mio cognato nel suo negozio di attrezzatura per la montagna. Fu il periodo della scalata.

Entrai così nel mondo dell'arrampicata sportiva, dedicando tutto il tempo libero all'esplorazione verticale, tra nuove sensazioni e vecchissime paure. Ma l'amore per la natura non ha mai smesso di pulsare, così con dedizione decisi di tradurre in realtà il mio sogno di bambina, diventando finalmente una guida naturalistica.

Divisa tra scienza e natura, il mio lavoro ora è trasformare queste passioni in momenti di condivisione. Alla ricerca di quell'anima dei luoghi solo apparentemente perduta. Alla scoperta di quanto può essere terapeutico rimettersi in cammino...