I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Rockexperience. Ulteriori informazioni Ok

Pablo Ayala

pabloMi chiamo Pablo Ayala, vivo e lavoro a Brescia e di professione faccio l’osteopata e il preparatore atletico.

Ho frequentato l’ambiente dell’alpinismo estremo, dello sci alpinismo, dell’alpinismo moderno e dell’Atelitica leggera di livello mondiale.

Sono fortunato perché la mia professione mi consente di lavorare nel mondo dello sport e di unire in un connubio perfetto la passione per la montagna, il trail running, lo sci alpinismo e il benessere psicofisico, Quotidianamente cerco di trasmettere la mia passione e la mia esperienza ai miei clienti e agli atleti che seguo.

La mia vita?

A 14 anni ho cominciato la mia attività agonistica nel mondo dell atletica leggera, e contemporaneamente mi sono avvicinato all’alpinismo classic: Cevedale, Adamello Gran Paradiso, Gran Zebru… e poi l’arrampicata sulle Dolomiti, e a 17 anni è scoccato il grande amore anche per lo sci alpinismo.

A 25 anni ho cominciato a viaggiare in solitaria, mi sono misurato con la fatica, la solitudine, le lunghe notti artiche, e nel 2005 ho passato 3 mesi in Norvegia attraversando tutti i più grandi parchi Nazionali a piedi e scalando le vette più alte.Nel 2007 ho attraversato in invernale i due ghiacciaii più grandi dell’Islanda.

Le gare?

Sono uno dei modi per vivere le emozioni e la fatica, un modo diverso di stare in contatto con la natura, con un occhio diverso ma senza esasperazione. Il mondo delle gare ha un fascino tutto suo, a prescindere dal risultato. Le emozioni che ti possono dare un Mezza Lama, un Sella Ronda o un Tour des Geants vanno sicuramente al di là di un puro risultato sportivo.

Io amo misurarmi in tutte le specialità, dalle Vertical 1000/2000m D+ da vivere tutto di un fiato alle Skyrace da 20/30 km, fino alle gare lunghe da 50/70km. Amo la montagna e voglio viverla in ogni stagione. Il mio motto? Non esistono le cattive stagioni, esistono solo i vestiti sbagliati!